I MONTI SIBILLINI

I Monti Sibillini sono il quarto massiccio montuoso per altezza dell’Appennino continentale. Posti a cavallo tra Marche e Umbria tra le province di Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Perugia, ospitano l’omonimo Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Con una lunghezza di circa 40 km, sono fondamentalmente costituiti da rocce calcaree, formatesi sui fondali di mari caldi. Le cime superano frequentemente i 2.000 metri di altitudine.

I monti

Il gruppo dei Sibillini si divide alpinisticamente in tre sottogruppi, costituiti a loro volta da diversi massicci con numerose cime.

Sottogruppo meridionale, da  Forca di Presta  (sud) a Passo Cattivo (nord):

Sottogruppo settentrionale, da Passo Cattivo – Infernaccio (sud) alla valle del Fiastrone (nord):

  • Monte Bove Sud – 2169 metri s.l.m
  • Monte Bicco – 2052 metri s.l.m
  • Monte Bove Nord – 2112 metri s.l.m
  • Croce di Monte Bove – 1905 metri s.l.m
  • Pizzo Berro – 2259 metri s.l.m
  • Monte Priora (Pizzo della Regina) – 2332 metri s.l.m
  • Pizzo Tre Vescovi – 2090 metri s.l.m
  • Monte Rotondo – 2102 metri s.l.m
  • Croce di Monte Rotondo – 1926 metri s.l.m
  • Monte Pietralata – 1888 metri s.l.m
  • Castel Manardo – 1917 metri s.l.m

Sottogruppo occidentale, ad ovest della linea spartiacque principale, partendo a sud dai rilievi ad occidente dei Piani di Castelluccio, fino al Monte Cardosa a nord, sopra Visso ; questa parte comprende numerose cime dai 1600 ai 1900 metri, con massima elevazione sul Monte Lieto, a 1944 metri s.l.m

Annunci